Crea sito
0

Come costruire un faro

Come per le scatoline scrigno e gli inviti a tema nautico ci vuole qualcos’altro per allestire una bella tavola, e cosa non meglio di un faro luminoso?
E’ stato davvero divertente costruirlo, oltretutto con l’aiuto di un video trovato su YouTube.
Ovviamente l’ho personalizzato e costruito con gli elementi che avevo e che sono riuscita a trovare, ma più o meno il procedimento è quello. Vediamo quindi come costruire un faro.

Questo è il video di Ormbretta dove ho preso ispirazione, ma continua a leggere come procedere anche con altri materiali.

Ho recuperato una confezione del tubo delle patatine che una volta svuotato ho pulito e tagliato come nel video e ho proceduto alla stessa maniera con la confezione dell’orzo tagliandole e chiudendole con lo scotch carta e applicando un tappo di plastica di un bicchierino da caffè. Credo veramente che queste siano le due confezioni più adatte per creare questo faro!

Ombretta procede con della pasta di struttura, volendo potevo procurarmi un po’ di sabbia di mare, colla vinilica e tempera bianca, ma ho semplicemente usato della carta da cucina e della colla vinilica diluita con acqua e ho provveduto a coprire entrambe le confezioni.

Una volta asciutte le ho colorate con della tempera bianca. La base (la confezione dell’orzo) l’ho ricoperta esternamente con delle pietre dell’acquario e incollate una ad una con una colla a presa rapida.

Il tappo della confezione delle patatine l’ho colorato di rosso, come anche le strisce del faro, incollato nella parte superiore del tubo.
Ho utilizzato un tappo trasparente (ma non mi ricordo di quale prodotto) per simulare il vetro del faro e il suo interno è stato rivestito, nella parte alta con un cerchio di un foglio di alluminio e attorno con un foglietto di carta da forno. Al centro è stata inserita una candelina a batterie bianca e fermata con una guarnizione trovata a casa e dei giri di colla a caldo, tanti quanto la circonferenza del tappo trasparente.

In pratica, come si vede dalla foto sotto, ho ricreato uno spessore così che la candela rimane ferma e al centro del tappo trasparente.

Alla base del tappo delle patatine, che ho colorato di rosso è stato fatto un cerchio di colla e fatto asciugare, così da avere una base d’appoggio centrale per la candela.


Cosa manca? La ringhiera! Nel garage avevo della rete, sì, quelle di plastica verdi che si usano per il giardinaggio, quindi ne ho ritagliato un pezzetto lunga quanto la circonferenza interna del tappo, ricavato una striscia e colorata con la tempera bianca, e una volta asciutta incollata prima a cerchio su se stessa e poi sul tappo rosso.

Cosa manca? La parte più alta!
Facendo un po’ di pulizia è saltato fuori questo tappo perfetto. Secondo voi di che cos’è? Difficile da indovinare! Si tratta di un tappo che protegge la base delle lampade a led, come se fosse una sorta di “porta lampada”. Ho colorato anche questo di rosso e incollato sul tappo trasparente.

Assembliamo il tutto e quando ci serve accendere il faro basterà solo alzare il tappo trasparente e accendere la lucetta ed il faro è pronto per essere acceso e fare la sua bellissima figura sul mobile o come nel mio caso al tavolo di un compleanno a tema nautico.

 

Avete visto come costruire un faro?
Come avete potuto vedere e leggere si possono utilizzare oggetti che troviamo benissimo in casa e spendendo veramente poco con la soddisfazione di averlo preparato voi!

Cosa aspettate! Costruitelo anche voi!

 

Nessun Commento

Lascia un Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.