Mario è un ragazzo della provincia di Reggio Calabria. Siamo amici da diversi anni tramite il mio fidanzato. Negli anni l’ho visto crescere in palestra dove pratichiamo karate e non pensavo mai che arrivasse ad un livello artistico davvero eccellente! Tra calci e pugni c’è anche il tempo per una tecnica che ha bisogno di una mano delicata, ovvero per la pratica dell’intaglio.

SONY DSC
Adoro le sue creazioni frutto di tanto impegno e passione, vorrei presentarvelo e quindi .. facciamogli qualche domanda:

Allora Mario, da quanto tempo hai questa passione per l’intaglio? Com’è nata? Come sai sono sempre stato un appassionato di cucina, tanto che ho deciso di ricominciare di nuovo la scuola ripartendo dal terzo superiore dell istituto alberghiero di Condofuri. Questa passione è nata un po’ per gioco. Iniziando a studiare ho visto delle opere fatte dai miei professori o da altri loro colleghi e così ho iniziato a chiedere consigli e informazioni su come fare l’intaglio e ho iniziato a realizzare le prime opere circa a Novembre del 2013 ma successivamente ho approfondito lo studio delle tecniche con libri e consigli di diversi maestri.

1656410_590308184377649_1725782958_n

Su quali materiali intagli? Inizialmente intagliavo vegetali come peperoni, carote ecc.. dopo aver preso un po’ di manualità ho iniziato a intagliare su angurie meloni e zucche e successivamente sfruttando le poche tecniche che ho imparato dai tutorial su you tube, ho iniziato a creare le prime composizioni, ma una cosa che mi incuriosiva tantissimo era l’ intaglio sul sapone. Devo ammettere che è stato un bel po’ difficile imparare da solo a fare qualche “piccola opera” con il sapone.

1909420_618861851522282_572688866_o

Qual’è il materiale che si presta di più per quest’arte? Sicuramente intagliare i vegetali è molto semplice e a mio avviso il materiale che si presta di più è l’anguria in quanto è molto morbida e permette di giocare su tre colori diversi e quindi da la possibilità di realizzare opere policromatiche. La cosa bella delle opere che faccio è che ogni materiale nasce per prendere quella forma che io immagino nella mia mente e ogni volta che l’opera è finita è sempre una grande soddisfazione. 

1016005_600632820011852_272530732_o

Quante opere hai realizzato? Dove le possiamo vedere? Ho realizzato molte opere nel corso di questi mesi e così ho deciso di creare una pagina su Facebook (Mario Battaglia) dove inserisco tutti i lavori che creo. La maggior parte delle opere che faccio sono intagli sul sapone, ma ho iniziato ad avere anche qualche richiesta per qualche evento come delle opere per gli open day a scuola, intagli per una festa estiva privata e un diciottesimo.

Immagine

Dov’ è possibile contattarti? Per eventuali ordinazioni basta mandare un messaggio sulla mia pagina Facebook dove non esiterò a rispondere.

Grazie Mario, continua così con questi bellissimi lavori.

Laly

Questo è un bavaglino che ho realizzato recentemente, i punti che ho utilizzato sono stati punto inglese, barrette e festone.

SONY DSC

Ecco come eseguire il punto inglese.

  1. Contornate il motivo con il filo e poi con un punteruolo forate il tessuto
  2. Ricoprite il contorno che avete fatto con un fitto cordoncino
  3. punto terminato

punto inglese

Sfilza d’imbottitura e barrette

Contornate il motivo come l’immagine e nel punto dove dovete inserire la barretta fate tre passaggi con il filo

1

Tornate all’indietro eseguendo dei nodi tirandoli verso destra

2

Continuate così per tutto il lavoro facendo tutte le barrette e infine finite di contornare il motivo

3

Eseguite il punto festone sull’imbottitura eseguendo i nodi nella parte interna dove poi verrà tagliato

4

SONY DSC

Eccoci qui per vedere come si procede per gli altri due punti di del ricamo. l’ esecuzione punto erba e punto pieno 

Punto Erba

Esecuzione punto erba e punto pieno

Il punto erba è considerato il punto più facile, non nego che per me è stato quello più difficile.. io sono fatta al contrario. Anche sui compiti di informatica creavo diagrammi di flusso complessissimi e funzionanti , mentre i miei compagni facevano quelli semplici, ma ve beh.. il voto era buono lo stesso

Punto pieno

punto pienoQuesto è molto più semplice …. per me 

Vediamo meglio nel dettaglio il centrino che ho scannerizzato per mostrarvi nel dettaglio i vari punti.

dettaglio

Ci vuole molto esercizio e molta pazienza, nessuno nasce imparato. Bisogna provare e riprovare per ottenere buoni risultati.
Bene, per qualsiasi delucidazione lasciate un commento.

Eccomi oggi a parlarvi di un’altra mia passione, il ricamo. In questo post vediamo come eseguire il punto festone. E’ davvero molto semplice realizzarlo.

Ricamo - Esecuzione punto festone

Sono partita che non sapevo praticamente nulla e con l’aiuto delle mie zie ho cominciato a imparare le basi. La foto che vedete sopra è stato il mio primo lavoro. Ho ricamato questo centrino usando diversi punti: festone, catenella, punto erba e punto pieno.

Inserirò una breve guida con le immagini per eseguire i vari punti.

Come eseguire il punto festone

Per prima cosa bisogna imbastire la parte da ricamare (le prime due immagini), consiglio di utilizzare un filo bianco poco costoso. La terza immagine è l’esecuzione del punto festone. Nel caso del mio centrino ho utilizzato la matassina Anchor colore bianco (colore 1)

Ricamo - Esecuzione punto festone

 

l’esecuzione è così semplice che potete utilizzarla per chiudere i vostri arrosti o pesci ripieni!