Eh si si, anche io sono una di quelle che si mangia le unghie, però a periodi però ho 9 consigli per non mangiarsi le unghie da seguire.

Purtroppo questo problema il più delle volte è dovuto allo stress o ad un semplice vizio che non si riesce a togliere.

Sicuramente è anche uno dei più brutti, perché non solo ci roviniamo le mani, le unghie, con il rischio di infezioni e malattie varie, ma portiamo alla bocca tantissimi germi e batteri.
Immaginate che gli oggetti che tocchiamo sono sporchi, a partire dai soldi, penne, telefonini, carrelli della spesa (mamma mia, non ci voglio pensare, ogni volta che torno dalla spesa non vedo l’ora di lavarmi le mani) sono oggetti che tocchiamo quotidianamente e poi a nostra insaputa PUFF le mani arrivano alla bocca.

9 consigli per non mangiarsi le unghie
Foto reperita in rete (diritti dei rispettivi autori)

Come dicevo prima le mie unghie hanno avuto lunghi periodi di crisi, ho iniziato da bambina a mangiarle per gioco ed è un vizio che purtroppo porto tutt’ora.
Possiamo usare tutti gli smalti amari che esistano in farmacia ma sono soldi spesi per niente, anche quello col passare del tempo diventerà buono e stupido sarebbe usare il peperoncino perché se casualmente ci tocchiamo gli occhi è un casino.

Quali sono i rimedi per smettere?

Sicuramente il rimedio numero uno è PROMETTERSELO. “Basta, da oggi non mi mangio più le unghie” , però dovete essere davvero convinti e ricordarvi che una promessa è una promessa, anche per voi stessi.

Da questo momento comincia la fase più dura, IN GUARDIA. Quindi appena vi beccate con le mani in bocca allontanatele subito, magari dicendo “no, no .. ho detto basta” magari vi prenderanno per pazze, ma va beh, ne vale la vostra salute.

MONITORATEVI. Avete mai visto altre ragazze mangiarsi le unghie? e’ davvero una cosa sgradevole e pensate voi stessi che vi mangiate le unghie, magari se vi capita guardatevi davanti allo specchio, magari qualcuno vi può fare un filmato con il cellulare e farvi vedere come siete. Sicuramente è imbarazzante!

Se proprio non riuscite a smettere FATEVI AIUTARE. Magari con l’aiuto di qualcuno, chiedete che se vi vede mangiarsi le unghie di richiamarvi.

TENITI LE MANI OCCUPATE. Se senti l’irrefrenabile voglia di mangiare le unghie pensa a qualcosa che può tenerti entrambe le mani occupate.

Non riuscite ancora? APPLICATE DEI CEROTTI, sulla punta delle dita potete mettere dei piccoli cerotti.

Viene anche suggerita la tecnica dello SWISH , non so se poi è simile a quello che ho fatto io .

Se sei riuscito/a a resistere, bene! Comincia la fase successiva! SISTEMAZIONE DELLE UNGHIE. Con una limetta smussiamo le parti che ci danno fastidio, magari che risultano appuntite, sistemiamo le cuticole e le pellicine. Se siete delle donne potete applicare uno smalto colorato.

EVITATE smalti trasparenti con la presenza di TOLUENE o  FORMALDEIDE! Controllate quindi nelle boccette gli ingredienti! Oltre ad essere dannosi per la salute non faranno altro che darvi inizialmente un bellissimo aspetto, successivamente vi si sfalderanno le unghie.

Se in un momento sentiamo che l’unghia si sta rovinando correte subito a prendere la limetta e a sistemarla! Non pensateci proprio di sistemarla con i denti! EH!

Se volete togliervi un vizio bisogna davvero CREDERCI! Che sia l’unghia, la dieta, il fumo o altro. 

Ecco come ho smesso io una volta:
A mare ho riferito alle mie amiche che da quel giorno smettevo di mangiarmi le unghie, beh, sono riuscita a crescerle mi son durate un anno e mezzo, poi per motivi di stress, beh potete immaginare.

Ecco quello che è successo qualche mese fa:
Al trasferimento di una palestra mi sono trovata a parlare con una signora che mi disse “ma perché ti mangi le unghie? Guarda le mie come sono belle!” era vero, erano bellissime. Mi è rimasto in mente questo momento e ho pensato a com’era bello avere le unghie non mangiucchiate, poi quel giorno toccando materiale di edilizia, pulizia ecc. avevo sempre le mani sporche. Oltretutto ogni momento che andavo a mangiarle dicevo “no!” e mi tornava in mente lei e quel momento che mi disse in quel modo.

Quindi quando decidete di smettere un vizio, fatelo RICORDANDOVI QUEL MOMENTO che lo state dicendo.

Ogni volta che state per ricadere in quel vizio, ricordatevi di quel momento

Se ripenso adesso a quando mi mangiavo le unghie, il dolore atroce quando ormai le unghie erano al limite e riuscivo a strappare ancora un altro pezzettino di unghia, il non riuscire a svitare il tappo di una semplice bottiglia perché non ne avevo la forza e il dolore era troppo, la frustrazione di se stessi di vedere le altre ragazze con le mani sistemate e io tutte scorticate.

Lo so, sono brutti momenti. Il mio obiettivo non è quello di crescermi le unghie per mettere smalti scintillanti, glitter o quant’altro, ma quello di avere delle belle mani ordinate. (anche perché le discipline sportive impongono unghie corte, almeno quelle orientali che hanno a che fare con il contatto con altri atleti). Se devo presentare una portata, un dolce o far vedere un progetto è bello far vedere delle mani curate.

Non posso mettere la mano sul fuoco che da qua a qualche mese non tornerò a mangiarmi le unghie, ma intanto sono felice di essere arrivata a questo risultato.

9 consigli per non mangiarsi le unghie